Post in evidenza

Slow Sud AgricolTour


Slow Sud AgricolTour riporta al centro l’uomo, l’individuo, la persona, il Sud Italia come paradigma di un nuovo mondo dalla storia antica.

Agricoltura è Vita, Bellezza, Gioia dei sensi; è Cibo per il corpo e lo spirito; è Lavoro e Vita a misura d'uomo; è Armonia, Equilibrio, Rispetto e Cura del Creato e della Natura; è Presidio su Paesaggio, Biodiversità e Identità Territoriali, per l’Ecosostenibilità e lo Sviluppo sostenibile.
La terra non tradisce, non arricchisce ma mantiene
Tuttavia, sebbene la maggior parte del territorio della nostra Penisola sia stato ricoperto da paesaggi agricoli, creati dall’opera e dal presidio della civiltà contadina, come nei secoli passati il potere ha saputo regolare l'edificazione nel rispetto dell'ambiente, diventando eccezionale patrimonio identitario ambientale, di rara bellezza e armonia, l’antico patto solidale dell’uomo con la terra si è da tempo interrotto.
Le conseguenze della inarrestabile distruzione dell’ambiente naturale e l'aumento della cementificazione, non riguardano solo la bellezza estetica, ma l'abbandono dei ritmi naturali che ci hanno portato a perdere il sorriso e l'allegria tipica del popolo italico, mettendo, inoltre, a repentaglio, l’intero equilibrio del nostro ecosistema, le biodiversità, le identità territoriali.

Il Paesaggio Rurale i Paesaggi Agrari sono architettura di un paesaggio ecosostenibile ed ecocompatibile

L’Italia deve molto ai contadini. 
Dall’agricoltura e dallo stretto legame instauratosi sul lungo periodo tra città e campagna deriva gran parte del patrimonio territoriale (culturale, ambientale, produttivo, sociale) di questa bella e sciagurata penisola: la sua economia, il suo paesaggio, le sue differenze regionali e perfino la sua celebrata vocazione urbana. 
Senza l’agricoltura e i connessi flussi di cibo, di energia e di cultura tra mondo rurale e realtà urbane, le città non avrebbero potuto crescere e svilupparsi. 
Aggiungiamo il mare e le montagne e ci accorgiamo che questi caratteri ambientali di fondo sono stati i protagonisti indiscussi, con l’attività dell’uomo, del complesso e lunghissimo processo storico che ha prodotto una identità italiana in continua evoluzione, le fonti di quell’insieme di risorse che sono state
efficacemente definite come le “felicità d’Italia”.
L’identità, come la storia, è una finestra aperta sul futuro, non soltanto uno sguardo sul passato.
Lo storico sa - ma quanti italiani, che di storia non ne studiano più tanta neanche a scuola, e meno che mai quella legata al territorio italiano, oltre le guerre che vi si sono svolte, forse -, che per il paesaggio si tratta di un processo, di qualcosa di costantemente mutevole, non di un dato inciso sulla pietra: l’identità non è solo ciò che siamo stati, ma anche ciò che siamo e ciò che vorremmo e vorremo essere. 

ph Cocco_Tarquinia-017 copiaPertanto, salvaguardare l'agricoltura e il paesaggio che fanno bella l'Italia, significa conservare l'identità, la biodiversità, la qualità di vita riconosciutaci dal mondo, per le generazioni future; trasmettere e tutelare memorie, tradizioni, conoscenze e valori che la cultura (civiltà) contadina ha saputo esprimere e conservare; il senso di identità e appartenenza ai luoghi e ai territori e alle identità territoriali; non ultimo, promuovere il lavoro in un settore gratificante, salutare e di antica dignità.Significa valorizzare il benessere vero e sostenibile, il rispetto, l'economia della solidarietà e della condivisione, la soddisfazione dei bisogni materiali e immateriali.
L’intento di Slow Sud AgricolTour è, dunque, quello di raccontare tutto quanto detto, narrando viaggi in campagna e nell’ambiente umano e di lavoro della civiltà contadina, nel Turismo del Cibo dal campo alla tavola; saperi, sapori e valori di una cultura antica, attuale e vitale; che con fatica paziente plasma il paesaggio nella sua forma e sostanza, disegnando un paese, i cui delicati equilibri tra armonia, memoria e presente, condizionano e determinano le nostre necessità culturali, psichiche e spirituali.Narrare con l'uso della Slow Picture, lo slow life, lo slow tour, lo slow food, le Strade dei Vini e degli Oli, le Città delle produzioni tipiche, l'Agricoltura Biologica, le eccellenze e le buone pratiche dei giovani agricoltori.Quindi Slow Sud AgricolTour promuove, valorizza e propone l'Agricoltura come un filo d'Arianna per un'esperienza di Bellezza, Benessere e Vita, di ricerca della nostra identità per un ritorno al benessere individuale e collettivo; il passaggio dalla società del ben avere a quella del ben essere.Divulga e promuove, l'agricoltura etica, rispettosa dell'ambiente e delle persone, per rilanciare i territori, l'Agricoltura Sociale e l'Agricoltura Familiare per ricostruire un'economia sostenibile assieme al tessuto sociale e culturale. Infine, racconta le esperienze e le attività delle associazioni di categoria e dei produttori.




Slow Sud AgricolTour narra con la Comunicazione Visuale, agrItinerari nell'Italia minore con la M maiuscola, delle eccellenze, delle agrIdentità territoriali materiali e immateriali, dell'agricoltura, della vita rurale, delle eccellenze e delle produzioni tipiche, dei paesaggi agrari che nei secoli hanno modellato il nostro territorio e creato la nostra cultura nazionale e le culture locali; racconta anche i limitrofi luoghi antropizzati, i centri storici, i borghi, spesso nati per ospitare i contadini, gioielli urbanistici, ricchi di beni artistici architettonici e culturali.Slow Sud AgricolTour narra esperienze vissute con i 5 sensi + 2 cuore e mente, atmosfere profumi, sapori, promuovendo valorizzando e diffondendo in internet, la bellezza di luoghi e territori presidiati dall'agricoltura; racconto attività di imprese agricole, strutture agrituristiche, imprese agricole multifunzionali, produzioni agroalimentari ed enogastronomiche, cucine tipiche, tradizioni e sapori dimenticati.Slow Sud AgricolTour narra, promuove e valorizza, la ruralità, i mestieri e le produzioni tipiche, le eccellenze, i lavori di terra e di acqua; la vita contadina, l'agri-turismo e il turismo enogastronomico; viaggi ecosostenibili, agri-turismo, AgrItinerariAgriTour alla scoperta di valori e di mestieri dimenticati, sottovalutati o perduti; viaggi lenti e meditativi con uso della mobilità dolce (treni, bus, piedi).
L'Italia, è uno straordinario Paese, conosciuto e apprezzato in tutto il mondo per il mix materiale e immateriale, fatto di bellezze paesaggistiche uniche, di luoghi ricchi di storia e bellezza accanto a produzioni agroalimentari, 4.500 prodotti tipici, e tradizioni culinarie secolari.

Slow Sud AgricolTour è un progetto etico ed estetico, che racconta l'agricoltura e i suoi luoghi e territori, attraverso reportage Foto-Pittorici d'autore, diffusi online in maniera virale attraverso blog e social network. 

NON RICCO NE' FAMOSO MA SOLO UTILE E FELICE,
Fotografo Artista non profit, filosofo, creativo, ascetico, visionario, contemplativo. 
Lento per nascita e per sceltalavoro con con sguardo lento, vivo e viaggio praticando ozio creativo e pause estatiche estetiche.

Pertanto, non avendo datori di lavoro o mecenatiper la VENDITA 2.0 delle mie opere, mi servo di Gallerie online che offrono servizi chiavi in mano, dove potete acquistare in base alle vostre preferenze e ricevendole direttamente a casa. 

Inoltre, sempre nella convinzione che la fruizione dell'arte non sia più solo il classico quadro da parete, nelle gallerie online trovate anche il Merchandising (oggettistica con  uso d'immagini, felice sintesi tra Arte Artigianato) clicca sui loghi.

GALLERIE ONLINE

http://www.redbubble.com/people/giuseppecocco/portfolio/diamante

Contattatemi per maggiori informazioni


Cell: +39 320.2590773 - +39 348.2249595 (anche Whatsapp)

Commenti