Post in evidenza

MISSION


Emergenza ed urgenza di ritrovare l'identità perduta, questa la missione e gli obiettivi di Penisolabella. 
Far conoscere l'Italia, grande bellezza, grande giardino emozionale diffuso, patrimonio materiale e immateriale dell'umanità, combattendo l'ignoranza, l'analfabetismo di ritorno, indotti da decenni di diseducazione scolastica, dalla disinformazione quotidiana dei mezzi d'informazione.

Il progetto online vuole la collaborazione di tutti dai luoghi e territori italiani perché inviino a cocco.giuseppe@gmail.com segnalazioni e materiali utili alla pubblicazione e diffusione attraverso il portale Penisolabella; video racconti e interviste ad anziani ed artigiani, dedicati al dialetto, ai prodotti tipici e cucine, agli antichi mestieri e ai luoghi.
SEZIONI di ogni articolo: Genius Loci - Origine del Nome - Dialetto - Santo Patrono - Storia - Architettura e Urbanistica - Itinerari e Luoghi d'interesse - Siti Archeologici - Aree Naturali - Cultura: Luoghi della Cultura - Artisti ed Artigiani - Cinema (Film girati a) - Libreria del Viaggiatore (citazioni da libri) - Prodotti del Borgo - Piatti del Borgo - Tradizioni.
A fianco dell'attività in rete, come Divulgatore di Geografia italiana sono a disposizione GRATUITAMENTE (solo eventuale rimborso spese), di scuole, associazioni e amministrazioni locali per organizzare "perCorsi di geografia italiana" incontri con giovani nelle scuole e "Dialoghi di Geografia italiana" cittadini nelle piazze per insegnare a riconoscere il genius loci, recuperare l'identità territoriale e individuale, attraverso l'orientering, e con lo storytelling, a raccontarle con pensieri, foto e video, anche da pubblicare su Penisolabella.

Con il mio progetto etico ed estetico, mi dedico a fronteggiare l'ignoranza colpevole e diffusa, l'analfabetismo geografico, indotto nei giovani e di ritorno negli adulti,  attraverso la mia narrazione visuale, il mio sguardo ed il mio intervento, ma anche alla ricerca e raccolta di tutto ciò che viene pubblicato online, video e testi, dedicato alla conoscenza di luoghi e territori.
Raccontando con testi, mappe, mappe, video, che raccolgo assemblo elaboro e diffondo online in modo virale, grazie al mio blog-portale e i profili social, mappando su Google.

Io Giuseppe Cocco Borzone de Signorio Sabelli, fotografo documentarista geografico da 40 anni in giro per l'Italia, con Penisolabella, come divulgatore mostro e racconto l’Italia attraverso Video Grand Tour, Viaggi nell'Italia minore con la M maiuscola, giardino emozionale diffuso, dei paesaggi culturali e sensibili, dei luoghi dimenticati e/o colpevolmente sconosciuti, patrimonio materiale e immateriale dell'umanità.


Insomma con Penisolabella voglio combattere tutto ciò che ha ingenerato la perdita di identità negli italiani, ignari di quanto è contenuto nella nostra Penisola.
Combattere l'ignoranza indotta da decenni di diseducazione scolastica che ha prodotto un disastro a valanga, travolgendo ogni strato sociale e politico.  
Una scuola sempre più, rivolta alla rincorsa delle novità, delle omologazioni, finalizzata al profitto, mai alla tradizione, alla ricchezza culturale e artistica italiana; malata di esterofilia, non insegna a leggere i nostri autori che, assieme a quelli venuti dall'estero, dal 1700 hanno fatto e raccontato i loro Grand Tour, lasciandoci racconti estasiati ed entusiasmanti, della nostra terra; la scomparsa dello studio della geografia che ha privato intere generazioni della conoscenza dei luoghi, ma anche una conoscenza integrata delle identità materiali e immateriali, costituite da stratificazioni e reti di comuni e luoghi senza soluzione di continuità ricchi di testimonianze artistiche, architettoniche, beni artistici e culturali, produzioni e cucine tipiche, tradizioni, artigianato, ambiente e natura, paesaggi urbani rurali naturali. 
Combattere l'ignoranza indotta dai mezzi di disinformazione, fatta di fake e omissioni, che giornalmente ci bombardano di notizie negative e si accorgono dell'Italia minore e bellissima solo in occasione dei disastri; la dimenticanza e morte della creatività italiana.

Il progetto è andare controcorrente, tirarsi fuori dalla massa mugugnante, offrendo uno strumento di cultura informata in grado di provocare una presa di coscienza individuale e collettiva, che restituisca un'identità perduta, rendendo consapevoli di chi siamo, da dove veniamo, cosa e dove siamo, per decidere se essere o non essere.

Per questo, formare la coscienza identitaria è compito quanto mai urgente, educare e rieducare alla bellezza, per risvegliare il senso di appartenenza e cittadinanza.


Il mio progetto di documentarista creativo, svolto in Italia e per l'Italia in più di quarant'anni, continua dal 2005 con Penisolabella, che realizzo come un amanuense digitale, capitoli di un grande libro, contenenti tutto ciò che raccolgo e rielaboro attraverso ricerche nella biblioteca multimediale di internet; raccontando il Grand Tour lungo Paesaggi Culturali e Sensibili dell'Italia, soprattutto quelli del Sud, scrigno nel quale si è conservata la vera identità italiana, non corrotta dal falso sviluppo industriale, storico bacino di filosofia, saggezza, umanità e cultura.

Penisolabella è un'opera creativa, d'arte work in progress, fatta di immagini antropologia geografia storia; un mosaico, le cui tessere si giustappongono giorno per giorno. 


Racconto l'Italia che non finisce mai, nella quale dovunque puoi trovare un angolino speciale, un'architettura, un borgo, un paesaggio speciale, un'atmosfera, un'ospitalità, un artigiano o un contadino che lavora con l'esperienza di centinaia di antenati!

Artigianato e Mestieri Antichi 
Al fine di offrire una chiave di lettura nuova nella tradizione e nell'identità, bisogna andare oltre la globalizzazione e la conseguente attenuazione delle specificità e delle differenze tra i popoli e tra i territori; necessita ricerca e recupero delle diversità e di tutto ciò che è locale (e non globale) e tipico di un territorio. 
L’Unesco ha più volte sostenuto l’importanza della salvaguardia e della promozione delle diversità culturali e in generale della tutela e della valorizzazione del patrimonio culturale immateriale.
Quindi, lo studio, il recupero e la valorizzazione delle tecniche artigianali tradizionali, dei saperi locali e dei mestieri antichi legati ad un determinato territorio risultano fondamentali per lo sviluppo sociale e culturale della comunità che ci vive, affinchè si possa formare una memoria storica ed una eredità culturale da trasmettere alle generazioni future.
Inoltre, i beni immateriali legati ad uno specifico territorio portano alla luce il rapporto-scontro-incontro tra locale e globale, tra tradizione e modernità, nonché tra produzione e creatività individuale da un lato, e produzione massificata e seriale dall'altro, costituendo dunque un'occasione fondamentale per lo sviluppo economico e per il rilancio del turismo nel territorio.
Far conoscere l'artigianato e i mestieri antichi, ne permette la riscoperta e la valorizzazione da parte delle generazioni presenti e future e funge da veicolo di promozione, di rilancio e di crescita locale.


L'Italia non finisce mai di stupire, è bellezza, che commuove e conquista, identità territoriali materiali e immateriali fatte di paesaggi naturali urbani ed antropizzati, che ne fanno un grande unico giardino emozionale diffuso.


Fin da ragazzo sono stato abituato ad impegnarmi direttamente per rendermi utile alle cause che scelgo di combattere; impegno politico e di cittadinanza attiva, con spirito di servizio che si concretizzò con l'uso della Comunicazione Visiva, per narrare l'Italia. 

NE' RICCO NE' FAMOSO MA SOLO UTILE E FELICE, lavoro non profit nell'ottica della Sharing Economy (Economia Condivisa), nella convinzione che la comunicazione visiva della bellezza, arricchisca mente e spirito, evitando l’imbarbarimento di singoli e società; contribuendo a migliorare “l’estetica e l’etica del quotidiano” e, quindi, la qualità della vita, per un mondo migliore.

Comunicatore visuale di Paesaggi culturali e sensibili; Artista, Filosofo, Sociologo, Antropologo, non ho ricette o soluzioni, ma come uomo per gli altri, sento la necessità alla parresia (diritto dovere di dire la verità) offrendo il mio carisma e i miei talenti come seme creativo; auspico che il mio sguardo di testimone oculare, e la mia opera di divulgatore, possano rendere visibile ciò che spesso risulta inosservato o invisibile, promuovendo e stimolando una nuova consapevolezza e percezione visiva e mentale, contribuendo a migliorare il senso identitario delle popolazioni alle quali mostro i luoghi vissuti quotidianamente, di cui fanno parte e che li pervadono, di cui sono parte e storia essi stessi
Contribuire a creare immaginario collettivo negli italiani, e dei giovani, che, colpevolmente, ignorano la bellezza e le potenzialità del proprio grande Paese.

Cosa ti sembra della mia mission? Ti piace?
Perché non la condividi con i tuoi amici o sul tuo social network preferito?
Aiuterai il blog a crescere e potrai suggerire qualcosa di interessante ad altri!
-
Se Penisolabella ti piace, perché non offri anche solo 1 € per sostenere il mio impegno non profit a favore dell’Italia minore con la M maiuscola
Contattatemi per maggiori informazioni

Cell: +39 320.2590773 - +39 348.2249595 (anche Whatsapp)

Commenti